IL SEGRETO

Il Segreto

Quello che l’Anima È viene chiamato il Segreto. Il ciclo dell’Anima è Nascere, Vivere, Morire (che è il cambio di stato permanente), custodendo dentro il Segreto. Il Segreto è custodito in Te; Ciò che Tu Sei è il Segreto. Ciò che stai cercando, è ciò che tu sei, la tua vera identità. Il tuo cercare, che è cercare l’altra metà di te che si trova nella dimensione Cielo, ha quindi lo scopo di scoprire chi sei. Quando parliamo di identità, non ci riferiamo ovviamente ad una identità anagrafica, riportata su qualche documento: l’identità dell’anima è un riflesso dell’Infinito, dell’Assoluto, di Dio. Ma è un riflesso dell’Infinito che non è ancora realizzato.

Ogni anima porta a termine un diverso viaggio, un viaggio che è solamente suo: nessuno ti può guidare, nessuno ti può aiutare, se non l’altra metà di te attraverso le sfide e le avversità. L’unico vero amore, l’amore assoluto di ogni individuo, di ogni anima, è la sua altra metà. Nessun altro potrà indicarvi la strada, poiché ogni altra anima che è qui ha il proprio Viaggio, ha la sua strada. Ogni anima è una nota diversa, e ognuna avrà la propria musica da suonare, che suonerà in modo unico, completamente diverso da tutte le altre.

Ogni anima porta a termine un diverso viaggio, e poi cambia di stato. Una volta portato a termine, si produrrà un cambio di stato, che coincide con la realizzazione, il compimento. L’anima realizzata è il Segreto. TU – non l’identità corporea – sei il Segreto che stai cercando. E’ qualcosa che solo tu puoi trovare, perché è tuo. Nessun altro lo può trovare per te, perché sei Tu. Ed è per questo che viene chiamato Segreto. Anche se qualcun altro ti percepisse nella tua unicità, percepisse la tua nota, ti percepirebbe comunque dal proprio punto di vista, perché lui è un’altra nota, è un Do; ma attraverso il Mi, il Fa, il Sol, eccetera, il Do si può riconoscere.

Sommario
Titolo
IL SEGRETO
Descrizione
Quello che l'Anima È viene chiamato il Segreto. Il ciclo dell'Anima è Nascere, Vivere, Morire (che è il cambio di stato permanente).
Autore

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *